Estratti: quale frutta e verdura scegliere?

5 luglio 2018

Il consiglio dei nutrizionisti è mescolare il più possibile per ottenere il massimo dei benefici da ogni vegetale

Bevande salutari

Sono freschi, buoni e fanno bene (qui ti spieghiamo perché). Gli estratti di frutta e verdura si possono ordinare sempre più nei bar, ma si possono anche fare a casa. Che cosa mettere dentro l’estrattore?

L’ideale è mescolare il più possibile gli ingredienti, in modo da fare il pieno di tutte le sostanze benefiche. Un metodo per assicurarsi la necessaria varietà può essere quello di includere vegetali di diversi colori nelle preparazioni.

Verde

Asparagi, broccoli, carciofi, cetrioli, insalata, rucola, spinaci, zucchine, kiwi. In frutta e verdura verde è presente la clorofilla, ricca di magnesio e con un blando effetto depurativo, utilissimo in primavera.

Rosso

Pomodori, fragole, angurie. Sono ricchi di licopene, una sostanza che contrasta i radicali liberi, utile anche per la salute della prostata.

Giallo-arancio

Pompelmo, limone, mandarino, pesca, melone, carota. In frutta e verdura giallo-arancione sono presenti betacarotene e flavonoidi, potenti antiossidanti.

Blu-viola

Melanzane, radicchio, fichi, lamponi, mirtilli, prugne, uva nera. Sono ricchi di antocianine, un gruppo di flavonoidi dall’azione antiaging.

Bianco

Cavolfiori, finocchi, mele, pere. In tutti abbonda la quercetina, una piccola molecola attiva nella prevenzione di alcuni tumori.

Fonte: www.ok-salute.it

Torna alla lista