Contratti di lavoro a tempo determinato: la nuova disciplina

26 novembre 2018

Il 14 luglio 2018 è entrato in vigore il cosiddetto “Decreto Dignità” (la cui legge di conversione è entrata in vigore il 12 agosto), che ha modificato la precedente disciplina dei contratti di lavoro a tempo determinato. Chi da casa ha ascoltato i telegiornali in questi mesi ha sentito molto parlare di questo decreto dal nome capace di accendere una speranza, quantomeno di trovare lavoro con più facilità, ma anche di stabilità per chi è precario e magari ha già 40 o 50 anni e una famiglia sulle spalle. Obiettivo che si è posto il legislatore della riforma, infatti, è quello di scoraggiare l’utilizzo dei contratti a tempo determinato e quindi di limitare il precariato.

Torna alla lista

Allegati